Ukraine: CIA trains neo-Nazi terrorists to attack Crimea and Donbass/ la CIA addestra terroristi neonazisti per attaccare Crimea e Donbass


Foto ©www.rusnod.ru
I terroristi neo-nazisti inviati da Kiev in Crimea e nel Donbass vengono addestrati in Ucraina da istruttori della CIA. È in atto una vera e propria strategia della tensione. I gruppi terroristi vengono inviati a ondate successive, facendo esplodere ordigni e brutalizzando la popolazione civile russofona.

Il processo proseguirà finché a Kiev, la giunta neonazista insediata arbitrariamente da USA e UE, non sarà cacciata dai palazzi di potere occupati con un putsch durante i disordini di Piazza Maidan. Ovvero, qualora il popolo ucraino non potesse o volesse ribellarsi al regime, gli ucraini di lingua russa del sud e dell’est, continueranno la loro lotta contro i burattini di Washington e Bruxelles.

Sopra militare ucraino del Battaglione Azov. Foto ©www.tg2.rai.it

Non vorremo fare dietrologia, ma vogliamo ricordare che nel 2010 le elezioni presidenziali vennero vinte da Viktor Janukovyč, che battè la signora Tymošenko, una politicante corrotta e successivamente arrestata per corruzione, appropriazione indebita e malversazione di fondi pubblici. Il 29 agosto 2012 la Corte Suprema dell’Ucraina nell’ultimo grado di giudizio la condannò a sette anni di reclusione anche per abuso d’ufficio, finché la Corte Europea dei diritti dell’uomo nel 2013 decretò “illegale” la detenzione della Tymošenko. In ogni caso, il partito di Janukovyč venne travolto dai disordini di Piazza Maidan, e Stati Uniti e Unione Europea, con una strategia ben orchestrata, misero al potere, illegittimamente, Poroschenko e i suoi amichetti.

Militari Ucraini festeggiano il putsch di Euromaidan Foto ©www.russia-insider.com

Oleg Tsarev, ex-deputato eletto democraticamente prima del blitz occidentale e costretto all’esilio, riguardo gli attentati perpetrati da neonanizisti ucraini ha dichiarato a PolitNavigator: “Fintanto che al potere resteranno i nazisti, l’Ucraina sarà una minaccia per la Russia, poiché farà di tutto per provocare un attacco da parte della NATO, la sua nuova strategia passa attraverso gli attacchi terroristici”. I gruppi addestrati dalla CIA, sono formati da 6-8 persone ciascuno, in grado di operare in Crimea, nelle Repubbliche separatiste di Lugansk e Donetsk, ma anche in territorio russo.

Kiev 1 gennaio 2017, il regime festeggia il nuovo anno.

Preseguendo, Oleg Tsarev ha parlato di due basi d’addestramento, una presso Khmelnitsky, città a ovest di Kiev, e una su un’isola vicino alla capitale Ucraina. Di fatto la potente FSB russa, erede del KGB, è fin qui riuscita a intercettare e arrestare i terroristi, ma prima o poi qualcosa di grave potrà accadere, man mano che, grazie alla CIA, i sabotatori perfezioneranno le loro strategie.

Luciano Bonazzi

Articolo precedente sull’argomento: Putin dopo l’attacco terroristico tentato dagli ucraini in Crimea…

Precedente Le città europee accettano la legge della sharia Successivo Spie islamiste si infiltrano in Occidente per terrorizzare i cristiani