Bunker Aleppo est: nonostante censura occidentalista, è SyriaGate per armi e agenti NATO catturati

0
IN SEGUITO AGLI ARTICOLI:
Notizia Flash: Il Consiglio di Sicurezza è in camera di consiglio dopo l’arresto di ufficiali NATO ad Aleppo est
http://lucianobonazzi.altervista.org/notizia-flash-il-consiglio-di-sicurezza-e-in-camera-di-consiglio-dopo-larresto-di-ufficiali-nato-ad-aleppo-est/
Arresto Bunker di Aleppo est: Elenco degli agenti NATO fiancheggiatori dei terroristi
http://lucianobonazzi.altervista.org/arresto-bunker-aleppo-est-elenco-degli-agenti-nato-fiancheggiatori-dei-terroristi/
CI GIUNGE OGGI IL SEGUENTE AGGIORNAMENTO.

Bunker di Aleppo est, nonostante la censura occidentalista, scoppia il SyriaGate per le armi e gli agenti NATO catturati coi terroristi “Moderati”

All’interno del bunker di Aleppo est, oltre agli agenti NATO fiancheggiatori di Al-Nustra, sono state rinvenute enormi scorte di armi e munizioni, recanti i marchi distintivi degli USA e della NATO, abbandonati nella fuga dai terroristi “Moderati” del fronte Al-Nusra, versione locale di al-Qaeda.

Per quanto riguarda il personale della NATO catturato nel bunker, dopo essere stati interrogati, sono stati autorizzati a raggiungere una base NATO su richiesta dell’organizzazione stessa [Probabilmente in cambio sono state fatte concessioni al governo del presidente Assad NDR].
0

Il giornale Free West Media ha pubblicato la seguente intervista al parlamentare siriano Fares Shehabi, peraltro residente ad Aleppo e colui che ha definito l’intera vicenda “SyriaGate”.

FWM Mr. Shehabi, media europei istituzionali e leader politici occidentali sembrano scontenti della liberazione di Aleppo da parte dell’esercito siriano. Pubblicano articoli su “massacri” compiuti dal vostro esercito e scrivono di civili sconvolti.

Shehabi E’ l’esatto contrario, le notizie diffuse in Europa e in occidente riportano l’esatto contrario di ciò che sta realmente accadendo in Siria. Siamo riusciti a liberare circa 100.000 civili tenuti in ostaggio dai terroristi ad Aleppo. Buona parte di loro erano in ostaggio da più di quattro anni. I civili che abbiamo liberato da Al-Nusra dimostrano gratitudine e felicità. Un milione e mezzo di civili se ne erano andati da Aleppo dopo il 2012 ora possono finalmente tornare a casa. Questo è un momento molto positivo e gratificante per Aleppo e la Siria in generale, abbiamo potuto celebrare il Natale per la prima volta dopo 4 anni e mezzo: Ora, nella mia città è Natale tutti i giorni!

FWM Dunque i terroristi hanno lasciato tutta la città?

Shehabi Sì, ma prima di partire, hanno torturato e ucciso un centinaio di soldati siriani e centinaia di civili, abbiamo trovato i loro corpi in fosse comuni e il tutto è documentato. Qualsiasi indagine internazionale indipendente può esaminare le prove dei crimini terroristici di Al-Nusra [Sostenuta dagli USA nonostante una risoluzione ONU NDR]. Nonostante i lutti, siamo contenti che la nostra città sia stata liberata, anche se alcune zone rurali intorno Aleppo sono ancora in mano ai terroristi. Il prossimo obbiettivo è quello di liberare le zone rurali per garantire la normalità a tutta la provincia.
0
Il parlamentare siriano Fares Shehabi, residente ad Aleppo

FWM Damasco ha parlato di una grande quantità di attrezzature militari occidentali, armi e munizioni rinvenute ad Aleppo.

Shehabi Abbiamo trovato i depositi di armi dei terroristi all’interno di scuole, le nostre scuole erano state trasformate in basi militari di Al-Nusra. Queste basi di Al-Nusra, ramo di Al-Qaeda, erano piene di armi, principalmente della NATO, ne abbiamo rinvenute a tonnellate. Anche questo è ciò che io chiamo il “SyriaGate”, perché Stati Uniti e NATO hanno supportato i jihadisti che l’ONU aveva inserito nella lista ufficiale dei gruppi terroristici, il loro obiettivo era quello di rovesciare il governo legittimo della Siria: un paese sovrano!
Inoltre l’occidente si è reso ridicolo, perché nessuno può garantire che queste armi non saranno utilizzate dai terroristi contro l’Occidente. Il presidente uscente Obama ha utilizzato i soldi dei contribuenti americani ed europei per armare bande terroristiche che sono pronte a usare queste stesse armi contro i civili americani ed europei: Si tratta di un enorme scandalo.
0

FWM Cosa sa della presenza di militari, specialisti di intelligence e consulenti occidentali nelle aree di Aleppo controllate dai terroristi? Di recente abbiamo appreso dei membri NATO operativi al fianco di Al-Nusra ad Aleppo est.

Shehabi L’esercito ha catturato alcuni consiglieri militari NATO ad Aleppo est. Tuttavia, dopo uno scambio di telefonate col Consiglio di Sicurezza della NATO si è deciso di non trattenerli, ad esempio, Bilal Abdul Kareem, afro-americano di New York è stato rilasciato dopo che l’amministrazione Obama ha insistito che era ad Aleppo come “giornalista indipendente”. Comunque c’erano molti altri agenti occidentali coi terroristi ad Aleppo, per questo motivo l’Occidente insisteva per l’evacuazione immediata, non certo per via delle sofferenze della popolazione civile!
0

Eccoci dunque giunti al 31 dicembre 2016, con un nuovo articolo del quale i media occidentalisti non daranno conto: Un buon modo per chiudere il 2016!
In questi giorni stiamo assistendo anche ai deliri di Barack Obama, che hanno superato i limiti, speriamo che da qui al 20 gennaio non faccia scoppiare quella Terza Guerra Mondiale alla quale tanto aspirava.

Luciano Bonazzi

Fonti>
-http://reseauinternational.net/
-http://freewestmedia.com/
-http://www.mondialisation.ca/

I commenti sono chiusi.