Raid della coalizione Saudita fa strage in Yemen con armi USA e Italiane

0--
Raid saudita in Yemen fa una strage durante un funerale: 616 vittime tra morti e feriti

9 ottobre 2016 – Grave il bilancio delle vittime a seguito del raid della coalizione autorizzata dalla NATO e guidata dall’Arabia Saudita. I sauditi hanno fatto scempio di civili che assistevano a un funerale in Yemen. Il bilancio attuale è di 82 morti, mentre altre 534 persone sono rimaste ferite, anche gravemente.
0--
A segnalare l’ennesimo atto scellerato compiuto dai sauditi è stata l’Associated Press, che ha raccolto la denuncia del governo dei ribelli moderati del vice ministro della Sanità Nasser al-Argaly. Per ora si calcolano 616 vittime, tra le quali 82 morti, ma il numero totale dei morti è destinato a salire.
Una fonte ha riferito all’agenzia russa Sputnik che l’attacco aereo della coalizione NATO a guida saudita era diretto contro l’edificio in cui si celebravano i funerali del padre del ministero degli Interni del governo dei ribelli moderati sciiti, Huthi.
03
La capitale dello Yemen è sotto il controllo dei ribelli moderati Huthi, gruppo etnico yemenita vittima del genocidio da parte di una coalizione sunnita capeggiata dai Sauditi. La coalizione è armata da NATO, USA e Italia, in particolare gli statunitensi hanno fornito bombe al neutrone.

Maggio 2015, Bomba al neutrone fatta esplodere nello Yemen dai sauditi
La coalizione sunnita appoggia il governo ufficiale yemenita. Nello Yemen dal 2014 è in atto il genocidio degli Huthi gruppo etnico tradizionalmente sciita che resiste col nome di “Ansar Allah”.
0--
8 gennaio 2016, Il governo italiano conclude un accordo sulla fornitura di armi ai sauditi, definito genericamente “accordi commerciali” Italia-Arabia Saudita. Al termine della stipula degli accordi vi furono gli squallidi retroscena riferiti da IL FATTO QUOTIDIANO: Governo in visita in Arabia Saudita. La missione finisce in rissa per spartirsi i Rolex donati dai Sauditi ai nostri rappresentanti NDR
http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/01/08/governo-in-visita-in-arabia-saudita-la-missione-finisce-in-rissa-per-i-rolex-in-regalo/2356663/
Mentre Amnesty International, Shave the Children e tutte le altre organizzazioni finanziate dall’amministrazione USA o da Soros, stanno col fiato sul collo a Putin, nello Yemen il genocidio continua!

Luciano Bonazzi

Fonti>
-http://www.ap.org/
-http://www.amnesty.it/
-https://sputniknews.com/

Precedente Criminali di guerra buoni e cattivi: Obama e Putin a confronto. Successivo Le prime navi da guerra cinesi arrivano a Tartous in Siria