Tenente Colonnello USA: “Finanziamo i terroristi se utili ai nostri obiettivi”

5a4
Tenente Colonnello degli Stati Uniti: “Finanziamo i terroristi se utili ai nostri obiettivi”

Washington aumenta l’insicurezza mondiale perché “Più sono i conflitti, maggiore è il mercato per le armi USA”, a dirlo non è una persona qualsiasi, ma Karen Kwiatkowski, tenente colonnello della US Air Force in pensione.
Il tenente colonnello Karen Kwiatkowski ha dichiarato all’Agenzia stampa RT, che Washington continua ad aumentare i conflitti in tutto il mondo, per vendere più armi statunitensi. Ad esempio, oltre 60 persone sono state uccise nel recente attentato del 19 aprile a Kabul, i talebani hanno rivendicato l’attacco suicida, un loro portavoce ha dichiarato che l’obiettivo dell’attacco, era il Segretario di Stato, John Kerry.
Nonostante la politica USA imponga di “non negoziare con i terroristi”, il Dipartimento di Stato è pronto a includere i talebani nel processo di pace “Il governo degli Stati Uniti si comporta per certi aspetti come un’organizzazione terroristica”, ha proseguito Karen Kwiatkowski “quando diciamo che non negoziamo coi terroristi, si stratta di retorica a vantaggio dei dibattiti televisivi”

5a4
Il tenente colonnello ha affermato che “Se i terroristi sono dalla parte degli Stati Uniti, non solo negoziamo con loro, ma li supportiamo, cioè li finanziamo se servono ai nostri obiettivi, questo è risaputo da almeno 15 anni”.
Sul Medio Oriente: “L’intera faccenda è stata un fallimento della politica estera degli Stati Uniti, quello che non capisco è il motivo per cui Ashton Carter, Kerry e Obama non lo riconoscono. La gente, nel nostro paese, ha capito che il governo sta facendo qualcosa di poco chiaro, sia in Afghanistan, che in Siria e Iraq, ma noi militari non sappiamo quel che facciamo, nella maggior parte di quei paesi”.
Le ragioni e gli obiettivi della politica estera USA è evidente a molti militari statunitensi, l’Amministrazione e i l’industria militare fanno affari.
“Ashton Carter vuole più truppe in Afghanistan, in Iraq, in Siria, chiede maggiori investimenti al bilancio per la lotta al terrorismo e i burocrati di Washington beneficiano dell’instabilità mondiale e tramite le missioni giustificano le alte spese del bilancio”.

Luciano Bonazzi

Fonti>
-https://www.rt.com/
-http://reseauinternational.net/
-http://fawkes-news.blogspot.it/

Precedente NO ALLE BOMBE NUCLEARI IN ITALIA Successivo Oggi nella giornata della Terra salvaguardiamo la nostra salute!!