STEFANO ORSI: Aggiornamento flash dai fronti siriani del 28-8-2016

5z

Aggiornamento flash dai fronti siriani del 28-8-2016

DOMENICA 28 AGOSTO 2016> Forze siriane congiunte guidate dalla Guardia Repubblicana sono riuscite a circondare i terroristi jihadisti che occupano Telkurdi nella sacca del Goutha est.
0--
Sacca del Goutha est l’avanzata siriana del 27-8-2016
0--

Particolare della sacca del Goutha est la conquista della caserma e i combattimenti del 27-8-2016

Le truppe di damasco stanno conducendo questa importante offensiva da giorni, ne abbiamo infatti dato notizia nella recente sitrep che potete visionare qui–> http://lucianobonazzi.altervista.org/stefano-orsi-situazione-operativa-sui-fronti-siriani-dal-22-al-26-agosto-2016/
0--
Soldati siriani durante un assalto, goutha est

Hanno attaccato sia da est che da nord ovest e le difese dei miliziani jihadisti hanno alla fine ceduto, sono state quindi conquistate le posizioni della caserma militare, dei magazzino 553 e il villaggio di Rabhet al Ishara, si sta ora combattendo anche presso Al Rayhan, che se dovesse cadere, porrebbe in ottima posizione l’esercito siriano per poter procedere ad una ulteriore frammentazione della sacca, velocizzandone e non poco la prossima caduta.
0--

Non credo che sia estranea a questa avanzata, la visione dei terroristi della sconfitta sacca di Daraya, accompagnati, disarmati ma vivi, in una località a nord, nella provincia di Idlib.
0--
Il Presidente Assad assieme ai soldati durante la recente visita al fronte del Goutha est

Gli jihadisti sono dei terroristi ma non sono del tutto scemi, capiscono che a breve verranno sconfitti e la sacca sparirà, e sicuramente iniziano a pensare come restare vivi fino al momento della resa e del loro trasferimento in una località a nord.
0--
Il presidente assad coi soldati siriani sul fronte del Goutha est

Lo combattono , ma sanno bene che il Presidente Assad è uomo di parola, a differenza dei loro finanziatori, e che se si arrenderanno sarà la loro garanzia di sopravvivenza.
0-
Stefano Orsi

I commenti sono chiusi.