STEFANO ORSI: Aggiornamento flash dai fronti siriani del 27-6-2016

0
……………………………………………………………………………………..
0
Aggiornamento flash dai fronti siriani del 27-6-2016

Da ieri mattina è in corso una nuova iniziativa siriana, da nord le truppe speciali Unità Tigre, guidano volontari palestinesi Liwa Al-Quds, milizie NDF, reparti della 4 Divisione meccanizzata. Preceduto da un bombardamento estremamente intenso dell’aviazione russa, cosa che ci rallegra visto quanto scritto nell’ultima SITREP, che potete trovare sulla pagine di SakerItalia.it, ha trovato il campo preparato a dovere, nella notte piccole unit. NDF, si sono infiltrate man mano nel settore nemico trovando fuoco di resistenza di media intensità, non più quello riscontrato al primo tentativo ultimo scorso. Successivamente si son mossi altri reparti. I rinforzi dei qaedisti si sono allora mossi, ma sono stati colpiti anche loro da nuovi bombardamenti aerei che ne hanno minato l’integrità operativa, limitandone quindi l’efficacia. Durante l’avanzata, le forze siriane hanno riscontrato la presenza sul campo di moti cadaveri di miliziani qaedisti colpiti dai bombardamenti. L’attacco è avvenuto all’altezza delle fattorie Al-Malaah , l’eservito sta penetrando tra le fattorie e le alture di Handarat. Speriamo davvero riescano a prendere il sopravvento, ma dal campo indicano come davvero numerosi i contingenti qaedisti presenti ed impegnati nella difesa. Entrambi gli schieramenti lamentano vittime.

Fronte di Manbij

Da ieri è iniziata la battaglia finale per la capitolazione della roccaforte ISIS circondata da qualche settimana, i combattimenti si avvicinano sempre più al centro cittadini, ma la conta delle vittime si è fatta pesante, escluso ieri, i dati diffusi dai Curdi, lamentavano già quasi 200 vittime solo nell’ultima settimana, molti di questi vittime di attacchi suicidi. Gli scontri ormai ci indicano che ci si trovi prossimi alla capitolazione delle ultime resistenze del Califfato.

Fronte di Damasco est Goutha

Video nella pagina Facebook Tiger Forces https://www.facebook.com/Tiger.Forces007/videos/1102965379773555/

Abbiamo potuto osservare nei video, diffusi, come il Presidente Bashar Al-assad, si sia recato personalmente sulla prima linea del fronte sud dell’est-Goutha, operazione che di sicuro porterà alto il morale delle truppe impegnate in questi giorni in una difficile penetrazione della sacca terrorista. Terroristi che dal loro canto hanno gettato negli scontri un mezzo antiaereo che avevano catturato intatto nella base mai al Sultan, ora persa, ma che era stato creduto distrutto, non solo non è così, ma evidentemente i miliziani di Al Qaeda hanno recuperato le istruzioni d’uso….. e lo hanno utilizzato per cercare di abbattere un elicottero, velivolo che pare sia invece riuscito a rientrare poi alla base.

Fronte di Qaryatain.

Ieri , unità ISIS hanno attaccato le forze siriane, colpendo pesantemente alcuni avamposti sulle colline a sud est della cittadina. I siriani, pur lamentando vittime, almeno 11 soldati caduti, hanno contrattaccato, respingendo indietro i miliziani e guadagnando invece ulteriore terreno e posizioni.

Fronte di Latakia

I terroristi appoggiati dalla Turchia, stanno attaccando i siriani su questo delicato fronte, che quando stava prprio per chiudersi, ha visto improvvisamente il sopraggiungere di nuove schiere di miliziani, che hanno impostato un forte contrattacco che ha respinto le truppe siriane ai blocchi di partenza, ed in un paio di casi anche più indietro. Alcuni sospetti porterebbero ad ipotizzare una provenienza turca di queste nuove truppe giunte sullo scacchiere di Latakia. Importante che l’aviazione russa non disperda la sua azione su altri fronti e colpisca con tutta la forza disponibile sulle difese a nord di Aleppo. E su un solo fronte per volta.
13255910_811732755627606_5351978796003748721_n
Stefano Orsi
Per leggere direttamente gli aggiornamenti di Stefano Orsi, corredati da mappe a miglior risoluzione, potete seguirlo al seguente indirizzo di Facebook-> https://www.facebook.com/notes/stefano-orsi/aggiornamento-flash-dai-fronti-siriani-del-27-6-2016/828795457254669?__mref=message

I commenti sono chiusi.