Stefano Orsi: Aggiornamento da Deir Ezzour e Aleppo in Siria del 22-1-2017

0
Da Stefano Orsi riceviamo il seguente articolo sulla situazione situazione delle città di Deir Ezzour e Aleppo del 22-1-2017

Stefano Orsi: Aggiornamento da Deir Ezzour e Aleppo in Siria del 22-1-2017

Deir Ezzour

Proseguono i combattimenti, oggi era prevista sia pioggia che pesanti attacchi di ISIS, ci sono stati in effetti da ieri, i miliziani del Daesh hanno attaccato il cimitero, l’aeroporto e più recentemente il centro commerciale chiamato Panorama.
Nessuno dei tre attacchi ha avuto buon fine, anzi, ISIS ha subito perdite pesanti.
Sono ormai oltre 500 le perdite subite da ISIS durante questa pesante offensiva, molti di più i feriti, ma ancora non demordono.
Le perdite siriane sono per ora molto inferiori, sull’ordine dei 150-180 caduti, ma la continua fornitura di approvvigionamenti da Qamishli ci sta confortando.

Ieri sono giunti anche rinforzi trasportati in elicottero, Hezbollah e corpi speciali, oggi è arrivata la notizia che la 104 brigata della Guardia Repubblicana, sarebbe in volo per Qamishli e come destinazione avrebbe proprio Deir Ezzour.
Ottima notizia, la 104° gode di grande fama come unità combattente.
Le truppe siriane guidate dal coraggioso Issam Zahareddine hanno intanto riconquistato quasi metà cimitero.
L’aver recuperato terreno in maniera stabile significa che ISIS inizia a calare la potenza e la continuità degli scontri finora il ritmo tenuto era davvero impressionante.
Le forze siriane, facendo attenzione a non sbagliare, dovrebbero mantenere pressione sulle linee ISIS in modo da non lasciare loro l’iniziativa.
È infatti necessario non lasciare la situazione attuale, ma recuperare il contatto con le truppe rimaste divise presso l’aeroporto e l’area urbana meridionale della città.
0
Gli attacchi aerei si sono susseguiti, ieri, col mal tempo, si sono presentati sulla scena i bombardieri strategici Tu-22 russi che hanno pesantemente bombardato le postazioni ISIS e colpito anche un deposito munizioni nei pressi delle linee del fronte sulle colline.
Restiamo attenti alla situazione.

Nord est della provincia di Aleppo
0
L’esercito siriano prosegue la marcia offensiva contro ISIS in direzione di Al Bab, per prestare assistenza allo sforzo bellico davvero pesante supportato principalmente dall’esercito turco e dalle formazioni di combattenti controllate dalla Turchia.
Dopo i primi iniziali scontri di assaggio, nei giorni scorsi, l’SAA ha cambiato marcia e solo oggi ha liberato diversi villaggi in pochissimo tempo, Barlehiyah, Soran, Shamer, Marran, Al Muntar, Al Tonbur, Sardza e Sardza Sagira e ora sono presso Al Dourea dove stanno combattendo mentre vi scrivo., procedendo di questo passo metteranno in sicurezza velocemente il territorio a nord della zona industriale di Aleppo e potranno riprendere i lavori di ricostruzione e riprendere le produzioni.
In linea d’aria dalle posizioni più avanzate ora Al Bab è a meno di 10 Km.
Ieri Isis ha giustiziato due soldati turchi, mettendoli in gabbia e dandogli fuoco da vivi.
13255910_811732755627606_5351978796003748721_n
Stefano Orsi -> https://www.facebook.com/stefano.orsi.376/posts/959767797490767

I commenti sono chiusi.