Dopo i sanguinosi scontri armati nel nord del Myanmar, la Cina è in stato d’allerta

0

Dopo i sanguinosi scontri armati nel nord del Myanmar, la Cina è in stato d’allerta

L’agenzia di stampa iraniana Reuters che riprende quanto scritto dall’Agenzia Tasnim, la Cina guarda con preoccupazione l’evolversi della situazione nel nord del Myanmar, dove sono in atto scontri armati che coinvolgono le località settentrionali di quel paese. Visto che il conflitto si verifica a ridosso del confine cinese, Pechino ha messo le sue forze armate in stato di allerta.
0
L’Agenzia di stampa ufficiale cinese Xinhua ha riferito che il paese ha approntati campi per accoglere il gran numero di rifugiati in fuga dal conflitto armato. Domenica scorsa, tre gruppi armati hanno attaccato contemporaneamente le caserme della polizia nelle città di Kut e Musseh Kai nel nord-est del Myanmar.

L’Agenzia Xinhua, riprendendo fonti locali, che negli attacchi vi sono stati numerosi feriti sia tra i civili che tra i militari.
Il ministero della Difesa cinese ha espresso la speranza che presto sia ristabilita la calma in Myanmar e sul confine, invitando la popolazione ad evitare azioni che potrebbero aumentare le tensioni.
0-02

Il ministero della Difesa cinese ha rilasciato il seguente comunicato stampa: “L’esercito cinese è in stato d’allerta e pronto a prendere provvedimenti per salvaguardare la nostra sovranità territoriale e la nostra sicurezza. Informiamo le parti coinvolte nel conflitto, che i nostri militari garantiranno l’assoluta sicurezza dei cittadini che vivono vicino al confine.”
Intanto l’ambasciata cinese in Myanmar ha chiesto un cessate il fuoco in modo che sia ristabilita una condizione di tranquillità nelle zone di confine dei due paesi. Il governo cinese sta ospitando temporaneamente profughi del Myanmar, fuggiti durante il recente conflitto nel loro paese.

Luciano Bonazzi

Fonti>
-https://www.tasnimnews.com/
-http://reseauinternational.net/
-http://www.chinaview.cn/
0
Questo BLOG è schierato per il NO al referendum Costituzionale Renziϟta

I commenti sono chiusi.