MAIL BOMBING

0005
Da “Poste Italiane, non lasciare a casa 100 lavoratrici e lavoratori #siamotuttiuptime” riceviamo e pubblichiamo il seguente aggiornamento:

MAIL BOMBING

#SIAMOTUTTIUPTIME
20 APR 2016 — i lavoratori Uptime lanciano il “Mail Bombing” rivolto a tutti i cittadini Italiani che vogliono sostenere la loro battaglia affinché Poste Italiane Salvaguardi il loro Lavoro

L’appello è quello di inviare un breve testo a Poste Italiane e per conoscenza anche all’indirizzo dove noi lavoratori raccoglieremo le adesioni.
Da inviare a: [email protected], [email protected]
E cc: [email protected]
Testo della mail
Spettabile Poste Italiane,
in merito alla ormai ben nota questione che coinvolge Le lavoratrici e i lavoratori della vostra “partecipata”Uptime S.p.A, e che solo grazie alla loro grande determinazione e al grande lavoro hanno saputo coinvolgere l’opinione pubblica e me, desidero in quanto cittadino italiano, dimostrare a questi lavoratori tutta la mia solidarietà, e lanciarvi un appello:

Nutro la speranza che Poste Italiane si faccia interprete delle esigenze delle lavoratrici e dei lavoratori – che larghissima parte hanno avuto, come interfaccia del vostro numero verde, a rendervi grandi – e delle loro famiglie.
Spero di convincervi che cento persone non devono rimanere senza lavoro e senza reddito, non devono venire disperse esperienze, capacità e intelligenze.
Sappia Poste Cogliere l’impegno che le lavoratrici e i lavoratori stanno profondendo per la salvezza del loro posto di lavoro
POSTE ITALIANE NON SPENGA IL FUTURO DEI LAVORATORI UPTiME
Nel salutarvi Vi informo che inviterò quante più persone possibile a inviare una mail come questa a supporto dei lavoratori UPTIME
0003
Per firmare la petizione a sostegno di queste/i lavoratrici e lavoratori, vai alla pagina>>>> https://www.change.org/p/poste-italiane-non-lasciare-a-casa-100-lavoratrici-e-lavoratori-siamotuttiuptime-postenews

GRAZIE

I commenti sono chiusi.