Grecia: Il popolo insegue le squadre antisommossa del Regime.

https://www.youtube.com/watch?v=EncC4KN6eP4
Atene, il popolo insegue la polizia nei pressi di Piazza Karaiskaki nel centro di Atene.

Vi forniamo un piccolo, scarno, aggiornamento al precedente articolo: Grecia: Il Regime manganella il popolo in rivolta http://lucianobonazzi.altervista.org/grecia-il-regime-manganella-il-popolo-in-rivolta/

Nell’articolo pubblicato il 17 febbraio scorso, cercavamo di bypassare la cappa spessa e impenetrabile della censura orchestrata dal Regime Greco in accordo col IV° Reich UE, oggi filtra questo video e alcuni commenti tratti da media alternativi al Regime.

Nel video, si nota in particolare un gruppo di contadini cretesi appena giunti ad Atene. Attaccati da poliziotti dei reparti antisommossa, prendevano a bastonate gli agenti che presidiavano i palazzi del potere.
01

Gli incidenti sono iniziati quando la polizia ha fermato un veicolo carico di frutta e verdura, portato dagli agricoltori come protesta simbolica contro il Ministero per lo sviluppo Rurale. In breve, studenti, pensionati, dipendenti pubblici e lavoratori del settore privato si sono uniti agli agricoltori dando loro manforte.
Il premier fantoccio dell’UE Alexīs Tsipras, allarmato che i manifestanti esasperati potessero giungere sino a lui, intanto si appellava a Junker e Obama parlando “Di gravi rischi e disordini”.
Il KKE, (Partito Comunista di Grecia), movimento critico verso il Regime Eurofilo Tsipras, ha usato parole pesanti contro Syriza dicendo: «Come si può definire, (Ciò che Tsipras sta facendo) se non un lavoro sporco per annientare il welfare, sottomettendo i lavoratori tramite la macelleria sociale?».
Va comunque sottolineato, che alle proteste partecipano anche cittadini e movimenti di destra, e che il movimento, messe da parte le divisioni politiche, lotta unito contro il regime.

Luciano Bonazzi

Fonti>
-http://reseauinternational.net/
-http://www.linkiesta.it/
-http://lesbrindherbes.org/
-www.youtube.com

I commenti sono chiusi.