Gli Stati Uniti hanno violato il cessate il fuoco in Siria e armato Al Qaeda

14

Il 7 aprile 2016, l’amministrazione degli Stati Uniti ha ordinato alla Marina Militare di trasferire armi dal porto rumeno di Costanza al porto giordano di Aqaba. Le armi trasferite sono armi russe prodotte in Bulgaria, a confermarlo è un’inchiesta del Balkan Investigative Report Network.
Il Balkan Investigative Report Network, BIRN, è un gruppo di redattori e giornalisti, dediti alla creazione di un potente media indipendente nel sud-est Europa, quale componente essenziale di sviluppo della democrazia e dell’economia di mercato nei Balcani.
Già una prima spedizione era partita dalla Romania il 5 dicembre 2015 e aveva consegnato metà del carico al porto di Taşucu in Turchia e il resto ad Aqaba, in Giordania. Quel carico era composto da 117 contenitori del peso di oltre 2000 tonnellate tra kalashnikov e mitragliatrici, 50 missili anticarro Faktoria, altri 854 missili e 162 tonnellate di esplosivi.
11
Missile anticarro Faktoria
La scelta dei missili anticarro Faktoria può essere spiegata con la loro somiglianza a quelli utilizzati dall’esercito siriano, la versione 9K111 Fagots ATGW è una versione migliorata, in ogni caso, lo scopo di fornire armi di tipo russo, serviva ad accusare Assad di crimini non commessi dallo stesso.
11
Il Balkan Investigative Report Network, informa d’aver acquisito notizia di una nuova consegna e che sembrerebbe molto più imponente della precedente. La flotta Statunitense, ha lasciato la Romania il 28 Marzo 2016 ed effettuato una nuova consegna il 7 aprile scorso.
In questo modo, gli Stati Uniti hanno violato la cessazione delle ostilità firmata il 12 febbraio 2016 e hanno approfittato dell’accordo con Russia e Siria, per riarmare i gruppi jihadisti. Lo stesso atteggiamento da traditori, gente per la quale la parola data vale zero, lo avevano tenuto nel 2012, quali “osservatori” su mandato di Lega araba e Nazioni Unite.
Le armi inviate dal Pentagono, sono state fornite, direttamente o tramite i turchi, ai gruppi cosiddetti “moderati” come Al-Nusra, gruppo messo al bando per terrorismo dalle Nazioni Unite. Questo atteggiamento doppiogiochista degli USA, è il gesto vigliacco di chi allo stesso tempo partecipa ai colloqui di pace di Ginevra e intanto arma i terroristi.
mccain-isis
Secondo gli osservatori sul terreno, i gruppi che combattono dalla parte di Al Qaeda, ricevono le armi da aiuti “Internazionali”, direttamente o indirettamente dagli Stati Uniti.

Luciano Bonazzi

Fonti>
-http://www.balkaninsight.com/
-http://www.janes.com/
-http://reseauinternational.net/
-http://bulcomersks.com/
-http://gijn.org/
-http://www.voltairenet.org/

GEOPOLITICA

Informazioni su Luciano Bonazzi

Writer, traveler, Pastor & Protestant Missionary, I deal with geopolitics, various news, social issues, disabilities. / Scrittore, Viaggiatore, Pastore Protestante Missionario. Mi occupo di Geopolitica, notizie varie, tematiche sociali, disabilità.

Precedente La Polonia la fa finita con l'aborto Successivo L'embargo alla Russia? Un'atto di guerra commerciale USA...