Il benefattore islamico di Hillary Rodham Clinton messo sotto sorveglianza…

Hilari-Klinton
Il benfattore islamico di Hillary Rodham Clinton messo sotto sorveglianza per finanziamento del terrorismo islamico!

Il quinto più grande finanziatore della campagna elettorale di Hillary Clinton, un uomo d’affari musulmano di origini pakistane, Muhammad Tahir Javed, di Beaumont, le ha donato $ 500.000. Non sorprende sapere che Hillary utilizza la campagna elettorale anche per veicolare fondi alla Fondazione Clinton, l’organizzazione finanziaria dei Clinton il cui CEO è, guarda un po’, Donna Shalala, figlia di immigrati libanesi, di origini arabe.
La politica utilizzata per tornaconto personale, non l’ha certamente inventata Hillary, ma è singolare che la candidata presidente USA, vada a prender soldi dagli islamisti, ecco alcuni paesi che finanziano la Fondazione Clinton:

Arabia Saudita = $ 25 milioni

Kuwait = 10 milioni di $

United Arab Emirates = $ 5.000.000

Marocco = $ 5.000.000

Oman = $ 5.000.000

Qatar = $ 5.000.000

Algeria = $ 500.000

Bahrain = $ 100.000
5z2
Dopo aver ricevuto tali donazioni, Hillary non ha mancato di generosità, e da Segretario di Stato U.S.A., ha autorizzato negoziazioni di armi per 165 miliardi di dollari. Ciò le è valsa un’indagine da parte del giornale politico d’inchiesta The Hill e altri media analoghi.
Per i Clinton, gli Stati Uniti rappresentano un enorme bancomat, perciò si comprende il disgusto del popolo americano e il successo del controverso (per alcuni) Donald Trump.
Questi dati sevono dunque a inquadrare chi sono Hillary Clinton e la sua famiglia, gente che pensa principalmente al denaro, al potere e mai all’interesse generale.
Vediamo ora che ruolo ha Muhammad Tahir Javed, cittadino statunitense nato nell’aprile 1966 a Lahore, in Pakistan. Dopo aver studiato all’Università di Lahore, dove ha conseguito una laurea in economia nel 1987, nel 1989 ha deciso di emigrare negli Stati Uniti, dove vive a Beaumont, in Texas. Fin qui un brillante curriculum, ma capiamo meglio cosa c’è dietro alla fortuna di questo sponsor della Clinton.
L’FSB, cioè l’intelligence russa, ha riferito d’aver inserito l’ex Segretario di Stato, Hillary Clinton, nella lista d’allerta terrorismo, a causa del suo sponsor pakistano. Dalle indagini dell’FSB, risulta che Muhammad Tahir Javed è una spia dell’Inter Services intelligence (ISI) e che ha agito da facilitatore, nel trasferimento di centinaia di milioni di dollari a gruppi terroristici sunniti in Medio Oriente.
La denuncia dei servizi russi, si aggiunge a quella dell’intelligence americana, che nell’estate 2015 chiuse undici negozi di proprietà di Muhammad Tahir Javed, in seguito a sospetto finanziamento del terrorismo.
Pertanto, possiamo capire perché Hillary ha esternato la sua antipatia per il Presidente Putin definendolo un “Hitler”, era arrabbiata che l’FSB indagasse il suo “benefattore” Jihadista.
Questo non prova che Hillary sia colpevole di complicità con un terrorista, resta il fatto che attualmente si trova sotto sorveglianza per legami con un sostenitore del terrorismo.
Lo staff di Hillary sta facendo pressioni su tutti i media americani e occidentali per bloccare fughe di notizie su Muhammad Tahir Javed e ha steso una cortina fumogena sul massacro di Bengasi e sulla successiva distruzione delle e-mail che provavano il coinvolgimento dell’Arabia Saudita nell’assassinio dell’ambasciatore statunitense Christopher Stevens, due marines, un impiegato.
5z2
La somma delle responsabilità di Hillary Rodham Clinton in queste vicende (…e chissà quante ne ha combinate e che noi non sappiamo NDR) basterebbe a inchiodarla alle sue responsabilità, compromettendo la sua carriera politico-finanziaria, sicuramente la farà franca qualora fosse eletta presidente.

Luciano Bonazzi

Ispirato dall’articolo di Hildegard von Hessen am Rhein: http://hildegardvonhessenamrhein.over-blog.com/2016/03/le-donateur-musulman-de-hillary-fiche-par-le-fsb-de-moscou-comme-financier-du-terrorisme.html?utm_source=_ob_share&utm_medium=_ob_facebook&utm_campaign=_ob_sharebar

Fonti>
-http://thehill.com/
-https://www.clintonfoundation.org/
-http://my.telegraph.co.uk/

5 thoughts on “Il benefattore islamico di Hillary Rodham Clinton messo sotto sorveglianza…

  1. You could certainly see your enthusiasm in the article
    you write. The arena hoes for even more passionate writers like you who
    are not afraid to say how they believe. At all times go
    after your heart.

  2. Wow! In the end I got a webpage from here I be capable of in fact obtain valuable data concerning my study and knowledge.

  3. Piece of writing writing is also a excitement, if you be familiar wit after that you
    can write if not it iss complicatsd tto write.

  4. What’s up, constantly i used to check website posfs here inn the early hours in the morning, as i love to gain knowledge of more and more.

  5. Everything is very open wwith a really clear clarification of the challenges.
    It was definitely informative. Your websit is very useful.
    Thak you for sharing!