Ecco l’aereo che noi cittadini abbiamo pagato a Renzi.

L’Air-Force-One del premier non eletto, il nuovo Airbus A340, è pronto ma non può decollare. In Europa vigono procedure di collaudo molto severe e costose, inoltre l’immatricolazione in Italia procede più a rilento del previsto. Il nuovissimo A340, è un gigante dei cieli in grado di coprire lunghe tratte senza scali ed entrerà a far parte nella flotta del 31° stormo, una costola dell’Aeronautica che ha in carico i voli di Stato. Comunque al momento resta fermo nell’hangar da due mesi, mancando ancora i protocolli di sicurezza richiesti per questo genere di velivoli.
Andrà dunque a monte il viaggio inaugurale in Sud America che doveva portare il “premier” Matteo Renzi, con la solita corte dei miracoli formata da imprenditori delocalizzatori e giornalisti compiacenti al seguito, onde poter effettuare la trasferta sudamericana (Cile,Colombia,Perù e Cuba, dal 23 ottobre), si dovrà quindi utilizzare il solito A319.
L’acquisto del “vecchio” A319 avvenne durante il primo governo Prodi per sostituire i vecchi Douglas Dc9 in dotazione negli anni 90. La vendita dell’A319 venne autorizzata dal governo Letta due anni fa, per tagliare i costi e senza ipotizzare l’acquisto o il noleggio di altri aerei men che meno uno come l’attuale A340.

La conformazione interna del nuovo A340 comprenderà la camera da letto presidenziale, uno studio, il salotto per i meeting con le autorità e una gran quantità di poltrone nella parte posteriore della fusoliera. La Presidenza del Consiglio non intende commentare o far trapelare indiscrezioni sul nuovo aereo, l’unica dichiarazione è stata: “Una volta che entrerà in servizio effettivo, l’utilizzo del velivolo sarà orientato a un utilizzo che limiterà gli sprechi”.

N.D.A.: Ci limitiamo a sottolineare che attualmente dieci milioni di famiglie italiane vivono nell’indigenza.

Luciano Bonazzi

FONTE: http://www.ilgiornale.it/news/politica/renzi-non-decolla-1184466.html

Precedente Pensionato indebitato tenta il suicidio. Carabinieri raccolgono soldi e generi alimentari Successivo Paesino tedesco costretto ad accettare mille clandestini: rabbia dei cittadini contro le autorità locali