Daesh-IS, 20 membri arrestati in Russia

0003

Ormai, di Daesh-IS, cioè l’ISIS, cioè Obama-CIA-NATO ci occupiamo sino alla nausea, da ultimo ieri 29 gennaio, nell’articolo:

-Daech-IS prepara attentati nel Mediterraneo http://lucianobonazzi.altervista.org/824-2/

in precedenza, negli articoli:

–“SALVATE IL SOLDATO MOHAMMED” Jihadisti trasferiti dalla Siria allo Yemen su aerei NATO – 28 ottobre 2015 http://lucianobonazzi.altervista.org/salvate-il-soldato-mohammed-jihadisti-trasferiti-dalla-siria-allo-yemen-su-aerei-nato-2/
–“SALVATE IL SOLDATO MOHAMMED PARTE SECONDA”: Cosa combinano gli elicotteri USA a Ramadi? – 28 dicembre 2015 http://lucianobonazzi.altervista.org/gli-stati-uniti-hanno/
–L’IRAN accusa gli USA: avete armato AL-QAEDA con missili anticarro! – 23 novembre 2015 http://lucianobonazzi.altervista.org/liran-accusa-gli-usa-state-fornendo-ad/
–La Russia sta eliminando metodicamente i mercenari di Washington in Siria – 31 ottobre 2015

http://lucianobonazzi.altervista.org/la-russia-sta-eliminando-metodicamente-i-mercenari-di-washington-in-siria/

Quest’oggi, tramite l’IRIB (Islamic Republic of Iran Broadcasting) riceviamo la seguente notizia. Unità Dell’Intelligence Russa, hanno arrestato Venti membri del gruppo terroristico Daesh-IS. Il componente del “Comitato Antiterrorismo Nazionale di Russia”, Andrei Prjezdomski nel corso di una conferenza stampa convocata ieri, venerdì 29 gennaio, ha riferito che 20 Jihadisti di Daesh-IS, i quali progettavano di compiere attentati terroristici in Russia, sono stati arrestati.
04
Unità Antiterrorismo Russa

“Al gruppo di terroristi s’erano aggiunti quattro siriani, arrivati ​​in Russia dalla Siria che avevano affittato un appartamento in una zona poco trafficata e avevano iniziato a fabbricare esplosivi”, ha dichiarato ai giornalisti il consigliere del Comitato Nazionale antiterrorismo russo. “Al loro arrivo in territorio Russo, gli individui sono stati monitorati attentamente dai Servizi Segreti prima di essere arrestati, presto saranno processati”. Tra gli Jihadisti arrestati in Russia, 10 si sono infiltrati passando dalla Turchia, dove, quale copertura, si occupavano di importazioni d’auto dalla Polonia alla Russia, in ogni caso, tutti i membri di questa cellula Jihadista sono stati identificati e arrestati, ha concluso Andrei Prjezdomski.

Luciano Bonazzi

Fonti>
-http://english.irib.ir/
-http://www.haaretz.com/
-http://francophone.sahartv.ir/
-http://www.stiripesurse.ro/

I commenti sono chiusi.