Chi beneficia dell’appartenenza del Montenegro alla NATO?

001
A porsi la domanda contenuta nel titolo è Dragan Stanojevic intervistato dalla Pravda Russa. Il segretario generale della NATO, Jens Stoltenberg, durante un incontro a Bruxelles, ha invitato ufficialmente la Repubblica del Montenegro ad aderire all’organizzazione definendo “storica” la richiesta. Il presidente della diaspora Serba, Dragan Stanojevic ha voluto commentare la questione in un’intervista alla Pravda: “Le autorità del Montenegro da anni lavorano per i loro interessi personali e non per quelli del popolo, ora il popolo si sta ribellando.”
003
Montenegro: Rivolta antigovernativa e contro la NATO del Fronte Democratico

Negli ultimi mesi, da quando è trapelata la notizia di una possibile adesione alla NATO, le città del Montenegro sono attraversate da imponenti manifestazioni. Le persone comuni, da sempre legate alla cultura Slava, non accettano un’ennesima perdita d’identità, non vogliono aderire alla NATO e sono pronte a rovesciare il governo.”
002
Dragan Stanojevic: Leader Serbo e Ataman (Comandante) Cosacco

Dragan Stanojevic, è Presidente dell’Assemblea della Diaspora dei Serbi, imprenditore e Ataman (Comandante) dell’Armata Cosacca. Nato il 28 maggio 1971 a Priboj, al confine tra Serbia, Montenegro e Bosnia, è il classico Jugoslavo (Slavo del Sud). Nel periodo 1989-1990 ha infatti servito nell’esercito Jugoslavo, poi ha lavorato come capo della sicurezza in una grande società di costruzioni in Serbia. Ha studiato alla Facoltà di Economia, laureandosi come “Business Manager”, è sposato e ha due figli. Dragan Stanojevic è il fondatore e principale ideologo dell’organizzazione internazionale “United Diaspora Serba Eurasia”. E’ dunque persona qualificata per spiegare l’evoluzione delle strategie NATO nella Penisola Balcanica.
Proseguendo l’intervista ha affermato: “Il governo del Montenegro e la Nato stanno accelerando il processo d’adesione influenzati dalle vicende tra Russia e Turchia in medio-oriente, la NATO è interessata al controllo del Mare Adriatico quale locus-geostrategico. Le proteste in Montenegro, da parte dei Serbi che sono il 40% della popolazione ma con pochi diritti continueranno.
004
Io chiamo questo processo “Ukrainisation” del Montenegro. Il popolo del Montenegro manifesta chiedendo un governo di transizione verso elezioni democratiche, è stanco di Djukanovic e dopo 20 anni vuole poter decidere. Sappiamo che se gli USA daranno il via libera all’ingresso nella NATO, Djukanovic non si farà scrupoli e userà la forza contro il popolo, tutto questo cosa porterà? Credo che questa decisione del Governo contro il popolo del Montenegro causerà un forte risentimento e spero si potrà bloccare il processo.”

Luciano Bonazzi

Fonti>
-http://www.serbska.org/
-http://www.pravdareport.com/
-http://www.novosti.rs/
-http://www.imolaoggi.it/
-http://facebookreporter.org/
-http://www.eastjournal.net/

0012
Aiuta le popolazioni del Donbass – Save Donbass People
Fai Copia- incolla e sostieni le vere vittime>
http://www.kapipal.com/lombardiarussiadonbass

I commenti sono chiusi.