Aumenta la presenza della flotta russa nel Mar Mediterraneo

0
L’incrociatore pesante portaeromobili missilistico e portaerei Classe Admiral Kuznetsov

Aumenta la presenza della flotta russa nel Mar Mediterraneo

Per i leader della NATO, la presenza di navi da guerra russe dirette verso la Siria rappresenta il più grande movimento mai intrapreso dalla marina russa “Una grande flotta con diverse navi da guerra mercoledì scorso ha lasciato i porti russi diretta in Siria. Probabilmente è il più grande movimento della Marina russa” lo ha dichiarato un funzionario della NATO intervistato dalla Reuters.
“I russi hanno inviato nelle acque siriane tutta la flotta del nord e parte della flotta del Baltico. Queste navi da guerra trasportano una grande quantità di armi. La loro missione è quella di accelerare la liberazione di Aleppo”.

(Se hanno spostato la flotta del Baltico mentre l’Italia e la NATO presidiano i confini russi in Lettonia, devono sentirsi poco minacciati su quel fronte NDR)
0
0
Sottolineiamo che i Russi sono attestati presso la LORO base militare in Siria e che si trovano li su mandato delle Nazioni Unite. Rileviamo la forte presenza di “Gente” che non è a casa sua e occupa gran parte del Mar Mediterraneo. NDR

Un alto diplomatico della NATO, ha espresso l’insoddisfazione dell’Alleanza per il rafforzamento navale intrapreso dalla Russia, che aumenta la sua presenza militare nel Mediterraneo: “Questo non è un atto di amicizia o di cordialità. Nel giro di due settimane, si assisterà ad un aumento senza precedenti d’incursioni oltre Aleppo. Fa certo parte della strategia Russa, voler proclamare per prima la vittoria militare ad Aleppo.”
Nei fatti, la scorsa settimana, la Russia ha inviato nel Mediterraneo la nave da guerra “Admiral Kuznetsov” e altre sette navi.

Luciano Bonazzi

Fonti>
-http://parstoday.com/
-http://reseauinternational.net/
-http://www.ossin.org/

I commenti sono chiusi.