Daech-IS prepara attentati nel Mediterraneo

Di Daesh-IS ci siamo occupati molte volte, principalmente negli articoli:

“SALVATE IL SOLDATO MOHAMMED” Jihadisti trasferiti dalla Siria allo Yemen su aerei NATO – 28 ottobre 2015 http://lucianobonazzi.altervista.org/salvate-il-soldato-mohammed-jihadisti-trasferiti-dalla-siria-allo-yemen-su-aerei-nato-2/
“SALVATE IL SOLDATO MOHAMMED PARTE SECONDA”: Cosa combinano gli elicotteri USA a Ramadi? – 28 dicembre 2015 http://lucianobonazzi.altervista.org/gli-stati-uniti-hanno/
L’IRAN accusa gli USA: avete armato AL-QAEDA con missili anticarro! – 23 novembre 2015 http://lucianobonazzi.altervista.org/liran-accusa-gli-usa-state-fornendo-ad/
La Russia sta eliminando metodicamente i mercenari di Washington in Siria – 31 ottobre 2015
http://lucianobonazzi.altervista.org/la-russia-sta-eliminando-metodicamente-i-mercenari-di-washington-in-siria/
Raccogliendo materiale fotografico, dichiarazioni delle intelligence, reportage giornalistici e dichiarazioni dei combattenti schierati, abbiamo raccolto una serie di testimonianze. Oltre ai quattro articoli, all’interno di questo sito si può trovare altro materiale di approfondimento, in particolare su Daesh, Daesh-IS, o ISIS quale reparto islamista in quota NATO: ora andiamo agli ultimissimi aggiornamenti.
04

L’incalzante avanzata e occupazione del territorio costiero della Libia da parte di Daesh-IS, dai media occidentali definita “Avanzata del Califfato”, costituisce una seria minaccia per il traffico marittimo nel mediterraneo. Dal nuova posizionamento, gli Jihadisti sono in grado di attaccare navi commerciali e turistiche, ad affermare questa possibilita è un vice-ammiraglio della Marina Britannica.

La situazione in Libia

Anche la CIA è costretta ad ammettere la pericolosità dell’avanzata Daesh-IS in Libia, gli Jihadisti progettano attacchi in mare. Il quotidiano The Telegraph, riporta le dichiarazioni del vice-ammiraglio della Marina britannica Clive Johnstone.
04
Il Vice-Ammiraglio della Royal Navy Clive Charles Carruthers Johnstone
Secondo Clive Johnstone, la presa di Daesh-IS della costa Libica costituisce una minaccia per il traffico marittimo nell’area mediterranea, gli Jihadisti sono in grado di eseguire atti di pirateria e terrorismo e minacciano la pesca, il trasporto, ma potrebbero assalire navi da Crociera e massacrare inermi turisti: “Sappiamo che vogliono agire in alto mare, sappiamo che cercano di procurarsi armi e imbarcazioni simili a quelle di cui dispongono in altre zone i terroristi di Al Qaeda”.

La principale roccaforte degli Jihadisti è la città di Sirte in Libia, a poche centinaia di chilometri della frontiera meridionale d’Europa.

mccain-isis
Giusto per rinfrescare la memoria

Daesh-IS, in forte crescita nella regione, sta cercando inoltre di prendere il controllo dei lucrativi pozzi petroliferi e occupare successivamente altre città della costa.
McCaine2 2

Luciano Bonazzi

Fonti>
-http://fr.sputniknews.com/
-http://www.royalnavy.mod.uk/news-and-latest-activity/news/2013/may/01/130501-royal-navys-head-of-training-leaves-the-south-west
-www.telegraph.co.uk/

GEOPOLITICA

Informazioni su Luciano Bonazzi

Writer, traveler, Pastor & Protestant Missionary, I deal with geopolitics, various news, social issues, disabilities. / Scrittore, Viaggiatore, Pastore Protestante Missionario. Mi occupo di Geopolitica, notizie varie, tematiche sociali, disabilità.

Precedente UNA GUERRA CHE DURA DA VENTICINQUE ANNI Successivo GIUSTIZIA PER FRITTELLA, LA CAGNOLINA STUPRATA! Cosa replica il Movimento Cinque Stelle?