I terroristi di Daesh-IS stanno per essere cacciati dalla Siria

1023687345-1728x800_c
I terroristi di Daesh-IS stanno per essere cacciati da Siria e Iraq, ma appare improbabile che tutti muoiano o si arrendano, è più probabile che i loro sponsor li ridistribuiscano piuttosto che abbandonarli al loro destino. In tutti i casi, dobbiamo osservare che la cocente sconfitta dei terroristi a Palmira non ha sollevato tanto entusiasmo fra i leader dell’Unione Europea, nonostante questi si dichiarino nemici di Daesh.
Nell’articolo “SALVATE IL SOLDATO MOHAMMED PARTE SECONDA”: Cosa combinano gli elicotteri USA a Ramadi? Pubblicato in questo sito il 28 dicembre 2015, riportavamo il disappunto dell’esercito iracheno rispetto a uno strano salvataggio di Jihadisti da parte della NATO.
In precedenti articoli, quali ad esempio “SALVATE IL SOLDATO MOHAMMED” jihadisti trasferiti dalla Siria allo Yemen su aerei NATO, pubblicato il 28 ottobre 2015, avevamo approfondito di come DAESH-IS, ISIL, ISIS e gruppi collegati fossero in realtà un reparto NATO, autorizzato, armato e finanziato dalla CIA. Di conseguenza sappiamo che parte dei terroristi sono stati trasferiti dai Sauditi nello Yemen a massacrare gli Sciiti di quel paese. Un’altra parte è stata portata il Libia e nel Ciad, mentre chi non è morto in guerra è rientrato in Europa a leccarsi le ferite, in attesa di mettere in atto le proprie capacità militari nei nostri paesi.

https://www.youtube.com/watch?v=xM1O3r6p2AU
Riconquista di Palmira via fr.sputniknews.com
La vittoria delle forze armate siriane sui terroristi ha posto le basi al completo smantellamento del gruppo in Siria: “La nostra vittoria è un durissimo colpo per Daesh, che romperà lo spirito combattivo dei mercenari stranieri e spianerà la strada per un completo smantellamento dei terroristi “ si legge nel comunicato dell’Esercito rilasciato all’Agenzia SANA.
110100-md
Subito dopo la liberazione, è iniziato immediatamente lo sminamento dell’area archeologica, della città e dei territori circostanti. Intanto il comando delle forze armate siriane, sta proseguendo l’avanzata verso la città di Raqqa, proclamata “capitale” del Califfato, caduta questa, l’obbiettivo finale sarà Deir ez-Zor, ultima roccaforte dei terroristi.

Luciano Bonazzi

Fonti>
-http://sana.sy/en/
-https://fr.sputniknews.com/
-http://reseauinternational.net/

I commenti sono chiusi.