15 Febbraio 2017 voto ratifica provvisoria CETA, chiediamo agli europarlamentari #StopCETA


© immagine aljazeera.com
==============================================================
Da Mattia Petterlini, riceviamo e pubblichiamo un aggiornamento sulla petizione L’Italia si opponga all’accordo TTIP! rivolta a:
Presidente del Consiglio dei Ministri
Governo Italiano
Dipartimento per le politiche europee
Mipaaf – Ministero Politiche agricole alimentari forestali
Maurizio Martina – Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali
Ministero della Sanità
Beatrice Lorenzin – Ministro della Sanità
Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare
Gian Luca Galletti – Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare
Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale

15 Febbraio 2017 voto ratifica provvisoria CETA, chiediamo agli europarlamentari #StopCETA

13 FEB 2017 — Un saluto a tutti i firmatari, comunico che il giorno Mercoledì 15 Febbraio 2017 presso l’europarlamento verrà svolta la votazione di ratifica del trattato di libero scambio CETA (accordo tra Canada e Unione Europea).

Questa votazione è molto importante, ma non definitiva, ovvero in caso di via libera alla ratifica del trattato CETA questo entrerà in vigore in forma provvisoria, in attesa poi che ogni parlamento di ogni stato membro dell’unione europea si esprima con il via libera alla ratifica definitiva o meno. In aggiunta, per l’entrata in vigore definitiva dovrà esserci unanimità tra tutti i parlamenti dei singoli stati membri dell’Ue.

In caso nella seduta del 15 Febbraio la maggioranza dell’europarlamento neghi la ratifica del CETA, questo cadrà e verrà abbandonato definitivamente.

Secondo i dati forniti dal movimento europeo per lo StopTTIP e StopCETA https://stop-ttip.org/it/cetacheck/?noredirect=it_IT , al momento 150 europarlmentari su un minimo di 376 necessarie per poter negare la ratifica del CETA, hanno espresso pubblicamente il loro voto contro la ratifica del trattato CETA.

Ci sono però sia europarlamentari indecisi che contrari alla rattifica, ma che non hanno ancora espresso tramite il sito del movimento europeo StopTTIP la loro posizione ufficiale.

Cosa possiamo fare tutti noi in questi giorni antecedenti il voto per la ratifica del CETA?

Possiamo fare pressione sugli europarlamentari, rispetto alle ultime volte nel quale abbiamo partecipato a tweetstorming e mailbombing, vi propongo un altro metodo, veloce e che vi permetterà di chiedere con un semplice click all’europarlamentare scelto (e che non si è ancora espresso) di prendere una posizione sul trattato e renderlo pubblico.
Potete visitare il sito https://stop-ttip.org/it/cetacheck/?noredirect=it_IT leggere le brevi istruzioni in italiano e cliccare sul pulsante “Chiedigli di votare contro il CETA!”, qui potete poi scorrere in nomi di tutti i membri e cliccare su ognuno, più richieste gli giungeranno più dovranno dare una risposta.
Ovviamente dovrete inserire i vostri dati personali basta solo Nome Cognome, email.
Inoltre se volete, potete una volta cliccato il pulsante sopra citato inviare un tweet, una mail al suo indirizzo personale da europarlamentare, telefonargli quindi fare pressione diretta su loro.

Trovo questo metodo molto efficace, spero che tutti assieme possiamo fare pressione e farci sentire, mancano ancora molti europarlamentari da convincere, ma non si sa mai, in tutta europa moltissime persone come noi si stanno muovendo.

Per avere più informazioni sul CETA, in particolare sulle reali conseguenze di esso vi invito a leggere questo articolo: https://stop-ttip-italia.net/2017/02/09/verso-un-15-febbraio-stopceta-le-4-bufale-dei-democratici-sul-ceta/

In ultima anche StopTTIP italia sta organizzando per il giorno 15 Febbraio una serie di iniziative se volete partecipare con tweetstorm, maibombing, manifestazioni qui troverete tutte le informazioni: https://stop-ttip-italia.net/15-febbraio-stopceta-parlamento-ue-ratifica-333/

Grazie a tutti per l’aiuto e la partecipazione, Mattia Petterlini

Vedi anche: https://stop-ttip.org/it/cetacheck/?noredirect=it_IT


Firma anche tu la petizione al seguente indirizzo di change.org: https://www.change.org/p/l-italia-si-opponga-all-accordo-ttip-paologentiloni?source_location=minibar

Grazie

Precedente Romania: Una folla oceanica in piazza contro la corruzione Successivo IL LIBRO (DEL GOLPE) BIANCO